Tatuaggi grafici, linee marcate e colori solidi, un grande amore per il Traditional e per le sue iconografie senza tempo: questo, in poche parole, è Gianni Orlandini. Per sapere di più leggete la nostra intervista, oppure andate a trovarlo a Grosseto (in Toscana) nel suo Luxury Tattoo…

Gianni Orlandini, Luxury Tattoo, Grosseto. Italy

Ciao Gianni, vuoi presentarti ai nostri lettori?
Ciao a tutti! Sono toscano e tatuo dal 2003. Lavoro come resident nel mio studio, il Luxury Tattoo, a Grosseto. Prediligo lo stile Tradional, ma faccio con piacere anche altro. Negli anni ho imparato a essere abbastanza versatile.

Gianni Orlandini, Luxury Tattoo, Grosseto. Italy

Gianni Orlandini, Luxury Tattoo, Grosseto. Italy

Quando hai cominciato a tatuare e in che modo sei arrivato a sviluppare il tuo stile?
Ho iniziato a tatuare per caso, era il 2003. Non avrei mai pensato inizialmente che potesse diventare un lavoro. I primi tempi sono stati duri, i progressi da autodidatta erano molto lenti. In quegli anni non c’erano i corsi regionali né tantomeno era contemplato lo “stage” in studi professionali. Nel 2007 ho aperto il mio studio, non avevo ancora identificato lo stile che avrei preferito tatuare.

Penso che ieri come oggi, avere un buon background alle spalle e una buona padronanza tecnica sia molto importante, per poter dire “voglio fare questo”.

Con il passare del tempo mi sono reso conto che la mia “zona di comfort” era lo stile Tradional, così ho iniziato a dedicarmici e a studiare le mie composizioni. Ovviamente nel frattempo ho sempre continuato a fare “il tatuatore” e a cercare di soddisfare le richieste di vario genere che arrivavano dai miei clienti.

Gianni Orlandini, Luxury Tattoo, Grosseto. Italy

È cambiato nel tempo?
Il mio modo di lavorare è cambiato e fortunatamente continua a cambiare: cambia in base alle influenze e ai gusti personali, anno dopo anno. Cambia la persona, si evolve il mio modo di comunicare… possiamo chiamarla…

… Continue Reading at: www.tattoolife.com [source]